I grani antichi della Sicilia trasformati ad arte dal mugnaio Filippo Drago e dalle laboriose e sapienti mani di Renato Flaborea.

Eventi/Novità/Ricette

I grani antichi della Sicilia trasformati ad arte dal mugnaio Filippo Drago e dalle laboriose e sapienti mani di Renato Flaborea.

E’ in pieno svolgimento presso la Sala demo Seminara a Milazzo, in provincia di Messina, nei giorni 19 e 20 giugno, la 1° demo con le farine di grani antichi biologici della Sicilia macinate a pietra naturale da Molini del Ponte.

Filippo Drago cultore dei grani antichi che crescono nella sua Isola li ha riscoperti e ricercati con tenace passione, li ha fatti rinascere con l’infaticabile lavoro di produttori sensibili divenuti anch’essi custodi delle tradizioni, e li ha trasformati con l’amore e l’attenzione che si volge alle giovani e indifese creature, tali erano al loro esordio i grani antichi siciliani, utilizzando i suoi antichi mulini a pietra naturale. Così facendo oggi ha ottenuto le sue farine o spremute di grano, come egli talvolta usa chiamarle, che raccontano storie di luoghi e di persone e che fanno mostra di se in un caleidoscopio di colori, tanti quanti sono i colori che le spighe delle differenti varietà di grano mostrano in campo.

Le preziose farine di grani antichi siciliani, coltivati con metodo biologico e rigorosamente macinati a pietra naturale, vengono affidate, infine ad attente e sapienti mani dei professionisti esperti nell’arte della panificazione, della pastificazione, della pasticceria, di chef stellati che con le loro ricette straordinarie, originali ed uniche nel sapore, creano cibi imbibiti della loro arte e passione per gratificare i palati dei consumatori attenti, sensibili al sano mangiare ed  al buon cibo.

Certamente sono abili ed attente le mani del grande professionista Renato Flaborea, sempre alla ricerca delle buone materie prime da utilizzare nelle ricette che egli crea e che prenderanno vita questa volta in Sicilia, nel corso della demo in cui egli generosamente farà mostra della sua arte a quanti ne sono partecipi. Sarà un’occasione davvero indimenticabile. La nostra attenzione è rivolta alla sua arte ed i nostri palati in paziente attesa aspettano di assaporare le sue creazioni.