Anche quest’anno si festeggiano le Giornate Europee dei Mulini

Eventi/Novità

Anche quest’anno si festeggiano le Giornate Europee dei Mulini

Non c’è tre senza quattro: il prossimo 19 maggio in occasione della Festa dei Mulini inaugureremo il quarto Mulino a Pietra Naturale.

Ai visitatori verrà aperta una finestra sul passato per assistere alla molitura della tradizione con le antiche macine a pietra naturale.

Molini del Ponte fa parte dell’Associazione Italiana Amici dei Mulini Storici e quest’anno ha aderito alle Giornate Europee dei Mulini che si svolgeranno nei giorni 19, 20 e 21 di maggio, con l’inaugurazione, il 19 maggio, del quarto mulino a pietra naturale ed aprendo le porte ai visitatori per tutte le tre giornate di festa. I visitatori potranno assistere alla molitura della tradizione dei grani siciliani con gli antichi mulini a pietra naturale, verranno loro illustrati il funzionamento dei mulini, le storie ad essi collegati, che sono storie di persone e del territorio che li accoglie, così da essere condotti lungo un percorso culturale di conoscenza delle tradizioni della calda ed accogliente terra di Sicilia.

L’amore per le tradizioni rinfocolato dallo sguardo attento che il visionario mugnaio Filippo Ignazio Drago ha saputo volgere all’innovazione tecnologica, la Sicilia e la ricerca dei sui grani antichi, sono gli elementi che animano l’attività dell’azienda e trovano la perfetta sintesi nell’eccellenza dei prodotti che la Molini del Ponte fa arrivare sulle tavole dei consumatori e nelle cucine di grandi chef e di  professionisti esperti nell’arte della panificazione, della pastificazione, della ristorazione e della pasticceria, sensibili cultori della qualità e della tradizione.

Tutti i prodotti che la Molini del Ponte crea sono la sintesi dei gesti antichi che appartengono alla molitura a pietra naturale inscindibilmente legati alla modernità degli strumenti di alta tecnologia d’avanguardia che vengono posti al servizio dei  mulini a palmento oltre che dei mulini a cilindro, anch’essi presenti all’interno della struttura che rappresenta un’ineguagliabile vetrina della straordinaria coesistenza dell’antico e del moderno. La molitura a pietra naturale è ancora eseguita con l’impiego delle antiche macine di pietra naturale La Fertè, pietre molari realizzate con materie prime estratte dal bacino la Fertè – sous – Jouarre in Francia.

 

Tutti i prodotti che portano la firma del mugnaio Filippo Ignazio Drago hanno il profumo del territorio; la Sicilia è il principale ingrediente, dice Filippo, e di essa profumano i grani e le farine ottenute dalla molitura a pietra naturale. Le erbette spontanee, camomilla, aneto, finocchietto selvatico, carciofo selvatico, che crescono in campi di grano non trattati con chimica nè disserbanti, trasferiscono all’intera produzione della Molini del Ponte il carattere della unicità; non farine ingrediente anonimo ma farine che hanno una precisa identità tributata loro dal territorio e dalla conoscenza di tradizioni e tecnologia che il mugnaio esprime nell’esperienza della molitura.

La Molini del Ponte si trova nella via Parini 29 di Castelvetrano Selinunte (TP), a pochi chilometri dal Parco Archeologico più grande d’Europa, l’azienda si può visitare tutti i giorni dalle 8.30 alle 13.00 e dalla 15.00 alle 18.00 e sul nostro sito www.molinidelponte.com  Potete contattarci anche all’indirizzo info@molinidelponte.it

La manifestazione organizzata dall’Associazione Italiana Amici dei Mulini Storici si svolge sull’intero territorio nazionale. Lanciato nella sua forma attuale in Francia dal 2007 e attuato in Italia dalla nostra Associazione a partire dal 2012, l’evento riceve, anno dopo anno, una sempre maggiore adesione.

Con esso si vuole portare a conoscenza del pubblico un patrimonio che ha varie sfaccettature: salvaguardia di edifici con valenza storica e architettonica, rilancio di un turismo educativo, valorizzazione dei siti ambientali modellati dalla presenza di mulini e, non ultimo, il rilancio di un’attività molitoria capace di trasformare in modo corretto i prodotti di un’agricoltura biologica in farine e prodotti utilizzati per un’alimentazione sana.

Ogni anno l’Associazione dedica l’evento ad un prodotto tipico. Nel 2012 si è posta l’attenzione sul “Mulino da frumento”, nel 2013 sul “Mulino pila da riso”, nel 2014 sul “Mulino segheria, il 2015 è stato l’anno del “Mulino col maglio” e il 2016 del “Mulino da mais”. Quest’anno ha voluto dedicarlo ad una tipologia di utilizzo del mulino in un settore ormai dimenticato ma affascinante: il “Mulino da colori”. Infatti, prima dell’avvento dei colori sintetici, il mulino veniva utilizzato anche per la produzione di colori naturali di origine vegetale o minerale, che servivano per colorare i tessuti, per invetriare le ceramiche e in molte altre applicazioni. Quindi il manifesto che sarà affisso nei mulini aderenti e la piastrella commemorativa 2017 avranno per soggetto la produzione dei colori.

Con questi eventi l’associazione vuole valorizzare i mulini e gli uomini ingegnosi e spesso coraggiosi che, col proprio lavoro e con la propria passione, stanno salvando dal degrado ed in molti casi rilanciando edifici, tecnologia e saperi affinati per millenni da chi li ha preceduti.

L’associazione conta sui proprietari di mulini che si rendono disponibili ad aprire i loro edifici e ad accogliere il pubblico in queste giornate, illustrandone il funzionamento e le storie che ad essi sono collegate. Lavoriamo quindi insieme per proporre ed illustrare ad un pubblico sempre più vasto questi nostri gioielli troppo spesso ignorati a causa di stili di vita che privilegiano consumismo e tecnologia.

MAG 19

19 maggio – 21 maggio · Molini Del Ponte Drago · Castelvetrano
PROGRAMMA

19/05-| Visita al mulino

– 8:30 Il buongiorno con 

– 8:30 – 18:30 Visita No-Stop del mulino

20/05 | Visita alla Stazione Consorziale Sperimentale di Granicoltura per la Sicilia

– 6:30 partenza da Castelvetrano

– 10:00 arrivo a Caltagirone

– Visita ai campi sperimentali

– 16:00 Partenza da Caltagirone

– 19:30 Arrivo a Castelvetrano

– 20:30 Cena

21/05 | Parco Archeologico di Selinunte

– 08:30 Visita al campo di Tumminia presso il Parco Archeologico di Selinunte

(ingresso € 6,00)