la Sicilia, i suoi grani antichi e la cultura della biodiversità

Parlano di Noi

la Sicilia, i suoi grani antichi e la cultura della biodiversità

 

Oggi sul Giornale di Sicilia Nazionale pagina Economia & Finanza
Grazie Max Firreri

Filippo Drago con una intuizione nata più di 10 anni fa ha avviato una ricerca dei grani antichi i Sicilia, li ha valorizzati con la selezione affidata all’avanguardia tecnologica e con la molitura a pietra naturale nei suoi antichi mulini a palmento e li ha promossi nel mondo.

Nel progetto sono stati coinvolti produttori sensibili alla selezione dei grani migliori che ieri si sono riuniti a Castelvetrano per iniziare un percorso che dovrebbe giungere alla certificazione del grano raccolto.

La nuova frontiera è quella del contadino custode del grano antico che egli produce, mantiene in purezza e certifica, con il fine ultimo di garantire la qualità a beneficio dei consumatori.

Tutto ciò consente, dice Filippo, di utilizzare il recupero della biodiversità da me perseguito anche come mezzo di comunicazione di un messaggio chiaro: in Sicilia è possibile svolgere un lavoro onesto e produttivo di frutti e occupazione.